Come e perchè nasce il bacio e quali bisogni appaga?
Come e perchè nasce il bacio e quali bisogni appaga?

Come e perchè nasce il bacio e quali bisogni appaga?

Gli antichi romani avevano tre tipi di bacio. L’Osculum è il bacio casto privo  di passionalità. La parola deriva da “os’=  bocca. Ricorda la forma delle labbra chiuse durante l’atto del bacio. L’ Osculum è il bacio che la donna è obbligata a dare al marito e ai parenti per verificare che non avesse bevuto. Il Savium è il bacio passionale, il bacio degli innammorati, (il nostro bacio alla francese.) Deriva da ‘’savius’’= soave, in quanto prevede l’uso della lingua. Il Basium infine è il bacio affettuoso, dato ai figli.

Con il bacio si rilasciano dopamina ed endorfine che abbassano la sensibilità al dolore. Il bacio è anche un potente anti-stress, poiché riduce i livelli di cortisolo. Ma baciare appassionatamente può contribuire anche al dispendio energetico visto che, secondo alcune stime, ogni bacio farebbe bruciare almeno dodici calorie. Per l’antropologo Desmond Morris il bacio ha origine nel regno animale. Le madri dei primati passano il cibo dallo loro bocca a quella dei loro piccoli dopo averlo masticato, in una sorta di “bacio”. Nell’uomo un legame simile a quello dei primati avviene durante l’allattamento, un momento di abbandono e fiducia totale da parte del bambino nei confronti della madre.  

William Adolphe Bouguereau, Amore e Psiche.

Il bacio perciò, secondo lo psicologo Sigmund Freud, richiamerebbe alla memoria esperienze infantili positive. Lo scambio nutritivo ed affettivo che si instaura tra la madre e il bambino, nell’adulto assume sfumature sensuali, ma cela un profondo bisogno di “nutrimento”. È l’amore il nutrimento dello spirito e gli amanti “comunicano” attraverso il bacio, cercando di esprimersi l’un l’altro quella fame di tenerezza, affetto, reciprocità e fiducia di cui hanno bisogno per sopravvivere. 

Gustave Klimt, Il bacio.

Il Bacio di Gustave Klimt raffigura proprio due amanti uniti in un abbraccio che si scambiano un bacio appassionato. La donna si abbandona completamente alla tenerezza del bacio, mentre l’uomo le stringe delicatamente il volto tra le mani. Lo sfondo dorato annulla qualsiasi percezione sensoriale, come se Klimt avesse voluto comunicarci che nell’estasi dell’abbraccio il resto del mondo si annulla. Il Bacio rappresenta il trionfo dell’Eros; ma pensate che all’epoca ricevette molte critiche e in molti la definirono un’opera scandalosa, quasi pornografica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *